Chi siamo

Archeo&Tech è composta da professionisti laureati in archeologia che hanno sviluppato particolari competenze nelle attività di scavo e di ricerca, nell’applicazione delle nuove tecnologie all’ambito archeologico e nelle attività didattiche rivolte a tutte le fasce della comunità, dall’infanzia alla terza età, collaborando attivamente anche con scuole e associazioni come l’Università dell’età libera. I soci, inoltre, hanno maturato esperienza nel campo naturalistico attraverso la realizzazione e la promozione di attività legate alle oasi presenti sul territorio.

Beatrice Fatighenti - Legale Rappresentante -

Dottore di ricerca in Archeologia Medievale, assegnista di ricerca e cultore della materia presso l'Università di Pisa. I suoi principali interessi di ricerca riguardano i metodi e le pratiche della ricerca archeologica, l’archeologia del paesaggio, l’archeologia della produzione, le produzioni ceramiche di età medievale, lo sviluppo di piattaforme GIS e sistemi informatici per la gestione del dato archeologico.

Si occupa delle assistenze archeologiche e dei cantieri di scavo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Silvia Buonincontri

 

Laureata in Scienze dei Beni Archeologici presso l'Università di Siena, laureanda in Archeologia presso l'Università di Pisa. I suoi principali interessi di ricerca riguardano i metodi e le pratiche della ricerca archeologica e l'analisi dei resti faunistici.

E' operatore della didattica presso scuole e musei.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giulia Gallerini - Referente didattica -

 

Laureata in Scienze dei Beni Culturali presso l'Università di Pisa, laureanda in Archeologia presso l'Università di Pisa. I suoi principali interessi di ricerca riguardano i metodi e le pratiche della ricerca archeologica, l'archeologia della produzione, le produzioni ceramiche di età medievale e l'archeologia dell'architettura.

E' operatore della didattica presso scuole e musei.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Anna Mastrofrancesco

 

Laureata in Lettere, curriculum archeologico, presso l'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", laureanda in Archeologia presso l'Università di Pisa. I suoi principali interessi di ricerca riguardano i metodi e le pratiche della ricerca archeologica, le produzioni ceramiche di età medievale e l'archeologia dei contesti funerari.

E' operatore della didattica presso scuole e musei.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Gli obiettivi primari dell’associazione sono:

-          il raggiungimento di un’identità culturale collettiva in grado di restituire conoscenza e appartenenza al territorio in cui viviamo, tramite la realizzazione e la promozione di eventi che coinvolgano attivamente la popolazione e le realtà economiche locali;

-          la valorizzazione di parchi archeologici e musei attraverso la gestione di bookshop, visite guidate e creazione e promozione di eventi culturali e attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado;

Per il raggiungimento di tali obiettivi l’associazione propone:

-          la gestione di parchi archeologici e musei;

-          programmi con azioni rivolte a tutte le fasce della popolazione residente e non (bambini, adolescenti, giovani e adulti) che prevedono la partecipazione attiva degli utenti, offrendo anche specifici percorsi didattici, per le scuole di ogni ordine e grado, volti alla comprensione delle discipline storiche e archeologiche, integrando lezioni frontali  con attività di scavo simulato, laboratori sui reperti e archeologia sperimentale.

-          attività didattiche di laboratorio e di archeologia sperimentale rivolte a un turismo culturalmente attivo, che soggiorna negli agriturismi e nelle strutture ricettive del territorio;

-          campi solari dedicati ai bambini residenti nel Medio Valdarno, che prevedono attività di archeologia sperimentale, scavo simulato e attività di laboratorio;

-          pacchetti turistici in accordo con agenzie, tour operator e pro-loco che mirano alla diffusione e alla fruizione delle risorse culturali, tradizionali e naturalistiche, promuovendo il processo di riscoperta del nostro territorio;

-          organizzazione di percorsi di archeotrekking che integrino natura e archeologia, attraverso itinerari didattici incentrati sui meccanismi di osservazione propri dell’archeologia dei paesaggi. Tali percorsi permettono di raccontare la cultura e le tradizioni del territorio dal punto di vista delle trasformazioni del rapporto uomo-ambiente: l’utente viene, in questo modo, guidato all’osservazione dei documenti materiali che testimoniano le modalità di sfruttamento e organizzazione del territorio nel tempo;

-          creazione di eventi incentrati sulla riscoperta delle tipicità del territorio, dalla storia, all’archeologia, dall’ambiente alle tradizioni culinarie, in collaborazione con le altre organizzazioni culturali e gruppi archeologici locali;

-          organizzazione di summerschool, rivolte anche a un pubblico di non addetti ai lavori, dove i partecipanti saranno chiamati a svolgere tutte le attività legate alla ricerca archeologica, dallo scavo stratigrafico ai rilievi strumentali, prevedendo anche cicli di lezioni sui temi dell’archeologia tenuti da docenti e collaboratori del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di Pisa, a cui l’associazione è strettamente legata; 

-          realizzazione di winterschool che prevedono lo svolgimento di attività di post-scavo come la gestione informatica dei dati e il trattamento, la catalogazione e lo studio dei reperti;

-          pianificazione di seminari, conferenze e convegni specialistici sui temi dell’archeologia;

-          organizzazione di corsi di formazione per addetti ai lavori su tematiche inerenti l’utilizzo di strumenti informatici per il trattamento dei dati archeologici (GIS, database, CAD, etc..).

L’associazione offre inoltre appoggio e collaborazione alle attività di scavo e ricognizione dirette dagli organismi di ricerca, come l’Università di Pisa che da tempo lavora nella zona, in virtù delle esperienze e delle collaborazioni maturate sul campo dai soci, che hanno svolto per anni campagne di scavo presso il sito archeologico di San Genesio (San Miniato-Pi) e ricognizioni di superficie all’interno del territorio comunale di San Miniato.